Alpe Adria Ultra Trail 2021 sfondo
News nazionali/int

Centocinquanta Élite a Caorle in arrivo anche da oltreoceano per la Europe Triathlon Cup

Centocinquanta Élite a Caorle in arrivo anche da oltreoceano per la Europe Triathlon Cup
Gli azzurri saranno 22: a guidarli capitan Alessandro Fabian

Sabato 15 maggio alle 16.00 la gara maschile, alle 18.00 quella femminile
 
Arriveranno persino da oltreoceano i 150 partecipanti della Europe Triathlon Cup di Caorle. Gli Élite saranno in gara a Porto Santa Margherita nel pomeriggio di sabato 15 maggio, con partenza alle 16.00 della competizione maschile e alle 18.00 di quella femminile. La località caorlotta è così pronta ad accogliere atleti di riferimento della triplice e diversi giovani che si sono messi in “mostra” nelle precedenti gare internazionali. L’Italia sarà presente con 22 atleti, 9 uomini e 13 donne, guidati dal capitano azzurro Alessandro Fabian.

Arriva dall’Austria una delle favorite della gara femminile, Lisa Perterer, campionessa europea in carica di duathlon, che negli ultimi anni ha partecipato regolarmente al circuito dell’ITU World Cup, con una serie di podi, tra i quali la vittoria a Cagliari nel 2018. Delle atlete più giovani che stanno scalando le classifiche, attenzione a Magdalena Früh, campionessa nazionale austriaca del 2018 e del 2019 nel triathlon sprint, bronzo ai Campionati Europei di Triathlon Junior di Weert nel 2019 e a Pia Totschnig. Arriverà dai lontani Caraibi, Erika Hawley (Bermuda). Laureata in neuroscienze e spagnolo, ha vinto il bronzo ai campionati americani di triathlon under 23 a Monterrey nel 2019 (nella gara maschile ci sarà il connazionale Tyler Smith). Il piccolo contingente della Repubblica Ceca sarà guidato dalla vicecampionessa europea di triathlon sprint (2019, Kazan), Petra Kuříková. Se sarà nello stesso stato di forma che l’ha portata sul podio in Kazan, allora il podio dovrebbe essere alla sua portata. Ben otto le atlete che gareggeranno per la Spagna. Campionessa di duathlon under 23 in carica (2020, Punta Umbría) e d’oro anche nella rassegna continentale di Târgu Mureș, Marta Pintanel Raymundo vorrà imporre il proprio ritmo nella frazione di ciclismo e in quella di corsa a piedi, tentando di restare attaccata al treno delle migliori nei primi 750 metri di nuoto. 
Sei le atlete in arrivo dalla Francia. Le triathlete d’oltralpe arriveranno a Caorle dopo aver fatto “man bassa” nella tappa di Melilla del 18 aprile, dove hanno piazzato cinque atlete nella top ten. Ci saranno Audrey Merle e Léa Coninx, che rinnoveranno la sfida che le ha viste, nella precedente prova spagnola quarta e quinta, divise da un solo secondo. Insieme a loro, la sorella di Audrey, Célia e Pauline Landron, argento ai campionati europei di triathlon under 23 a Valencia nel 2019 e campionessa europea di triathlon junior a Tartu nel 2018. Dalla Gran Bretagna arriverà una sola atleta, Siân Rainsley, nel 2014, ai Giochi Olimpici della Gioventù di Nanchino, argento con la staffetta mista, poi diverse volte nel podio nelle gare del circuito europeo. A guidare le nove tedesche in gara saranno le esperte Annika Koch (prima nella European Triathlon Cup di Tartu, ai campionati Baltici del 2019 e all’Aqaba ASTC Triathlon Asian Cup, seconda nella Triathlon African Cup di Maselspoort nel 2019) e Lena Meißner (sul podio nel 2019  all’Aqaba ASTC Triathlon Asian Cup e all’Agadir Triathlon African Cup, bronzo ai campionati europei di triathlon junior nel 2016 a Lisbona e di Ginevra nel 2015). Tra le atlete di casa Italia, la forte Costanza Arpinelli, sedici partecipazioni internazionali, nove podi e cinque vittorie. L’azzurra, da junior, nel 2019, prima nelle tappe di Coppa Europa di Melilla, Tiszaújváros e Zagabria, campionessa italiana di triathlon di categoria e nel 2018, a Fyn, campionessa mondiale di duathlon. Attesa anche Carlotta Missaglia. la più giovane classificata nelle prime cinque (quarta) ai campionati europei di triathlon in Kazan nel 2019. Ci saranno, tra le altre, Alessia Orla, campionessa italiana di triathlon sprint nel 2019, Sharon Spimi che ha vinto il Triathlon Sprint di Riccione lo scorso weekend, e Luisa Iogna-Prat che è terminata alle sue spalle.  La triathleta di maggior successo della Romania che sarà in gara a Caorle è Antoanela Manac, che ha completato i suoi studi in medicina e ora lavora come medico, ma ha ancora nel mirino le Olimpiadi di Tokyo di quest’estate. Campionessa nazionale in carica, è stata seconda a Chennai, nella NTT ASTC Triathlon Asian Cup nel 2020, è stata bronzo World Beach Games di Doha nel 2019, prima a Shymkent in un’altra tappa della coppa asiatica nel 2019, è stata settima ai campionati europei di triathlon sprint del 2019 in Kazan. Forti le atlete svizzere che gareggeranno sul litorale adriatico, come Nora Gmür, nel 2019 argento agli europei di triathlon junior e terza alla Coppa Europa di Melilla. Dalla Slovacchia, arriva Zuzana Michaličková campionessa mondiale di Winter Triathlon di Asiago nel 2020 ed europea nel triathlon cross e duathlon Junior a Târgu Mureș. Il 2019 un anno sfavillante, che l’ha portata a diventare campionessa europea di Winter Triathlon Junior a Cheile Grădiştei e argento mondiale nel Winter Triathlon di Asiago. Ad affiancarla l’esperta compagna di squadra, Petra Kuříková, argento europeo nel triathlon sprint a Kazan nel 2019. Ci saranno anche due atlete tunisine in gara, si tratta di Ons Lajili, campionessa africana di triathlon under 23 (Shandrani, 2019) e Sarra Lajnef. Una dimostrazione di come il movimento della multidisciplina stia crescendo anche nel continente africano.  In una gara europea non può mancare la “stakanovista” Yuliya Yelistratova. L’ucraina vanta un palmarès di 62 podi e 28 vittorie. Per ben quattro volte è risultata la prima nel ranking ETU. A Caorle punterà, se non al podio, ad avvicinarlo sicuramente.

I 75 atleti della gara maschile arriveranno da 27 nazioni. Saranno indubbiamente lanciati dal tifo di casa i nove azzurri iscritti. Guiderà la compagine azzurra Alessandro Fabian, due volte alle Olimpiadi (2012 e 2016) e attualmente 48° nel ranking mondiale, campione mondiale ed europeo under 23 di duathlon nel 2009. A livello internazionale ha collezionato sei vittorie e 13 podi. Assieme a capitan Fabian, anche Gianluca Pozzatti, entrambi a caccia dell’Olimpiadi di Tokyo di quest’estate. Tra gli altri, attenzione particolare su Nicolò Azzano, atleta di spicco del programma Sviluppo Italia, già vincitore della prova di Coppa Europa Sprint di Olsztybn nel 2019 e nella top ten ai campionati europei di triathlon sprint di Kazan sempre due anni fa. Ci sarà il campione italiano in carica di aquathlon, il campione italiano di triathlon junior (2019 e 2020 e bronzo ai Giochi Olimpici della Gioventuù di Buenos Aires del 2018, Alessio Crociani. Tra gli Élite ci sarà Sergiy Polikarpenko (vincitore come junior nel 2016 a Zagabria), mentre tra gli Junior il fratello Kiryl (il padre è Volodymyr con l’Ucraina ha partecipato a tre Olimpiadi, nel 2000, 2004 e 2008). In gara ci sarà anche l’atleta di casa Silca Ultralite Vittorio Veneto, Federico Spinazzè, recente argento tricolore nel duathlon sprint under 23 di San Benedetto del Tronto in aprile, campione mondiale di duathlon Junior con la staffetta mista e oltre 10 volti sul podio nazionale nelle categorie giovanili. Gli austriaci saranno 6, tra questi Leon Pauger, vincitore lo scorso agosto della prova di Coppa Europa di Olsztyb, Lukas e Philip Pertl.  Dal Belgio arriverà Arnaud Mengal, campione mondiale di duathlon under 23 nel 2019, da tenere d’occhio nelle frazioni di bici e corsa. 
Da oltreoceano arriveranno il canadese Aiden Longcroft-Harris, che punta ad agganciarsi al treno dei primi nella frazione iniziale di nuoto e il cileno Diego Moya, campione iberoamericano di triathlon sprint nel 2019 e campione sudamericano under 23.  L’atleta più anziano al via sarà Jan Čelůstka, che ha debuttato nel circuito a Brno nel 2003. Da allora ha gareggiato in tutto il mondo, è stato atleta olimpionico nel 2012 e quattro volte campione nazionale ceco di triathlon. Il più giovane sarà il compagno di squadra Radim Grebík, vincitore della tappa di Coppa Europa Junior di Olsztyn nel 2020, di quella di Bled nel 2019 e di quella indoor di Liévin. Lo spagnolo Sergio Baxter Cabrero ha fiorato il podio agli europei di triathlon di Weert, per poi raccogliere il bronzo ai campionati mondiali di Losanna, con un secondo posto nelle gare di Olsztyn e di Tábor. francesi saranno in sette, tra i quali Boris Pierre, vicecampione europeo di triathlon junior di Weert e una delle leggende nazionali, Raphaël Montoya, secondo nella Coppa del Mondo di Karlovy Vary e campione mondiale di triathlon under 23, secondo nelle finali del circuito World Triathlon di Rotterdam nel 2017, anno in cui è anche stato argento agli europei di triathlon di Kitzbühel e secondo nella Coppa del Mondo di Madrid. È stato anche campione mondiale, europeo e francese, con vittorie nelle finali del World triathlon di Edmonton nel 2014 e agli Europei di Kitzbühel sempre nel 2014. Da tenere d’occhio i britannici Christopher Perham, Grant Sheldon e Jack Willis. Sheldon ha all’attivo un podio nella tappa di World Cup Series a Weihai e Karlovy Varu nel 2019. Sarà sicuramente l’ungherese Márk Dévay ad uscire per primo dall’acqua, dopo i 750 metri di nuoto. In un percorso veloce, come quello di Caorle, Dévay potrebbe riuscire a restare nelle prime posizioni anche durante la frazione ciclistica di 19,2 km, anche perché avrà al suo fianco il fratello minore Zsombor. Ci saranno anche altri due fratelli ungheresi, i Lehmann. Dei due Csongor è il più forte, secondo nelle finali di triathlon under 23 di Losanna nel 2019 e nella prova indoor di Liévin. 

Nella stessa giornata di sabato, dalle ore 8.00, sono previste le batterie della Europe Triathlon Junior Cup con oltre 200 atleti al via. Domenica 16 maggio si terranno poi le quattro finali, alle 9.00 e alle 9.45 sono in scaletta, rispettivamente, la finale B femminile e quella maschile; alle 10.30 la finale A femminile e alle 11.15 quella maschile. Dalle 12.00 spazio al Triathlon Sprint Rank Gold Città di Caorle, con la gara donne. Alle 14.00 toccherà infine agli uomini.

Accanto a Silca Ultralite Vittorio Veneto, che organizza l’evento sotto l’egida di Europe Triathlon e Federazione Italiana di Triathlon (Fitri), con la collaborazione di Comune di Caorle e Fondazione Caorle Città dello Sport, sono coinvolti  Polizia Locale di Caorle, Guardia Costiera Caorle, Guardia di Finanza sezione Venezia, Protezione Civile Distretto Portogruarese, Asd Olimpicaorle, Comitato Psm - Associazione Proprietari Porto Santa Margherita, Nordè Diving Team, Circolo Nautico Porto Santa Margherita, Agenzia Lampo, Maratona di Treviso, Asd Tri Veneto Run, Amici Sportivi di San Martino, Motoclub Polizia di Stato – delegazione di Treviso, Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo e il Gruppo Giudici di gara della Fitri. A dare il loro sostegno ci sono, tra gli altri, i partner Silca SpA, Méthode, Banca Prealpi, San Benedetto, Agenzia Lampo, Gammasport, Kiron, Scatolificio Sarcinelli, Eurovelo, Doge Logistica, Borgoluce, Gac Service, Sgambaro Molino e Pastificio, Lanificio Bottoli, Biemmeriti – Sogno Veneto, Calorflex, Pasol, Tuo Team, Elmec e LCI. 

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet 
www.silcaultralite.it , telefonare al numero 0438-1918104 (ore ufficio) o scrivere una mail a triathlon@trevisomarathon.com