Vedere di corsa e sentirci ancora meno sfondo
News locali

Il podismo della domenica cambia stile

Il podismo della domenica cambia stile

Sarà vero?

Ormai i raduni o semplici manifestazioni podistiche ahimè pare che fanno parte del passato, per ritrovarle dicono che occorre un tempo ancora lungo. Per questo tema non mancano fiumi di parole scritte trattando l’argomento con diverse proposte che non mettono d’accordo nessuno tranne il dovuto tempo che occorre. A dimostrazione, chi si affaccia alla finestra di Facebook riesce ad accorgersi dell’iniziativa che sta nascendo per continuarlo a praticare e per definirlo ugualmente “Podismo Insieme”. Dopo l’isolamento necessario e la continuata restrizione per continuare a difenderci dal Covid19, il popolo dei podisti si è suddiviso in piccolissimi gruppi e di buon mattino come già è accaduto nelle passate domeniche, va alla scoperta delle vicine località staccate dalle aree urbane per esprimersi con il gesto atletico della corsa, oppure semplicemente per camminare in sentieri naturali apprezzandone fattezze e panorami. Anche nella mattinata di ieri non è mancata la nostalgia dell’abituale partecipazione a una manifestazione, il gesto di attaccarsi il pettorale, la voce ascoltata del conto alla rovescia o al colpo dato dallo starter, ed anche di coloro che con i propri click immortalano ogni fase della competizione per lasciare poi un ricordo. Subito dopo quell’attimo di malinconico ricordo è sopravalso il bisogno di ricominciare di fare sport nel modo migliore e da quale esercizio cominciare se non quello di fare parte di una bella compagnia che ti tiene aggregato nella spensieratezza. Testimone di tutto ciò sono le foto e i video che colorano l’Home del social. I post lasciati in rete mostrano allegria fatti e riflessioni. Da rilevare che alcuni podisti con la nuova scelta, hanno trovato armonia ed emozioni manifestando con parole proprie di non voler più tornare indietro per impazzire nella scia dei grandi eventi.

di Giuseppe Sacco