Banner Promo RaceAdvisor
News nazionali/int

Sorrento Positano: Giulio Iannone e Federica Livi vincono la Sorrento Positano Panoramica tra sorrisi e lacrime

Sorrento Positano: Giulio Iannone e Federica Livi vincono la Sorrento Positano Panoramica tra sorrisi e lacrime

Marco Losio, 2° classificato commuove: “Dedico la gara a mio figlio che è venuto a mancare a luglio”


SORRENTO – Sorrento è uno spettacolo il 1° dicembre, scintillante nel suo vestito di luci per il Natale nella notte e raggiante stamattina con un sole che ha scaldato l’anima e il cuore dei quasi 2mila partecipanti della Sorrento Positano. Alle 9 in punto il via della Panoramica 27km, 1680 iscritti, 35 nazioni rappresentate, il 40% di stranieri, il 25% splendide e fortissime donne, numeri che riempiono d’orgoglio e danno energia e fiducia per il futuro. Alle 9.30 invece è festa per la Family Run & Friends con centinaia di bambini e genitori al via per una corsa passeggiata da 2km per le strade di Sorrento, un atteso bis dopo la Family Run che si è corsa sulle strade di Positano ieri mattina sabato 30 novembre.

Vincitore della Sorrento Positano 2019 Panoramica 27km è stato Gilio Iannone (Asd Carmax Camaldolese) in 1h32’10”, che ha preceduto la coppia bresciana formata da Marco Losio (Atl. Rodengo Saiano) secondo in 1h32’38” e Marco Ferrari (Atl. Paratico) terzo con 1h33’11”. Quest’ultimo aveva già gioito due anni fa, tra grandine e diluvio, con la seconda posizione nella Ultramarathon 54km.

Tra le donne vince la Sorrento Positano 2019 Panoramica 27km la romana Federica Livi (Podistica Solidarietà) in 1h53’10”. Alle sue spalle, a soli 56” di distacco, è Lara Villa ad alzare le mani al cielo per la seconda piazza in 1h54’07”, mentre è necessario attendere qualche minuto per completare il podio. Terza è l’ungherese Sofia Malatinszky con 1h59’38”.

Classe 1985, Iannone è un atleta d’esperienza, ex professionista dell’Esercito, due titoli italiani in pista nei 1500m quasi un decennio fa, un primato personale di 1h06’28” sulla mezza maratona fatto nel 2014: “La strada è un mondo completamente differente rispetto alla pista dove ho costruito la mia carriera. Non sono abituato a simili distanze, non ho neanche mai corso 30km, però sono di Fisciano, provincia di Salerno, qui vicino così a casa in questa gara dal sapore internazionale non potevo mancare”.

Lacrime, commozione, un lungo abbraccio con l’amico Marco Ferrari, un applauso sentito, spontaneo e lungo da parte del pubblico per le parole del secondo arrivato Marco Losio che colpisce il cuore dei presenti e stringe un nodo alla gola: “E’ la mia prima volta qui a Sorrento, un luogo meraviglioso, tornerò l’anno prossimo con tutta la mia famiglia e voglio fermarmi qualche giorno. Intanto però dedico questa gara a mio figlio che è venuto a mancare a luglio, pochi giorni prima del parto. Un momento difficile della vita mia e di mia moglie, questa gioia di oggi serve anche a ricordare e superare questo momento”.

Lacrime anche per Federica Livi sul traguardo, non riesce a sorridere ai fotografi, l’emozione di tagliare per prima un traguardo importante come quello di Sorrento può giocare questo scherzo: “E’ stato un anno non facile a causa degli infortuni, l’anno scorso dovevo correre qui ma mi infortunai e seguii in bicicletta sul percorso il mio allenatore. Sono tornata per riscattarmi. Corro solo da due anni, prima facevo nuoto, ma la corsa mi ha rapito il cuore. Ho già vinto la maratona di Pescara, mentre mi sono classificata 12^ al campionato italiano di maratona a Ravenna tre settimane fa”.

ECO SOSTENIBILE  - Sorrento, Massa Lubrense, la vista su Capri, Sant’Agata ai due Golfi, via Nastro Verde, salite e discese, panorami, profumi e mare, tutto questo hanno affrontato gli atleti che hanno vissuto una gara ecosostenibile, il rispetto per l’ambiente è stato oggetto di attenzione. Per questo sono state  abolite le bottiglie di plastica da 0,5 ai ristori lungo il percorso. Grazie a due cooperative ambientali la raccolta dei rifiuti è avvenuta subito dopo il passaggio dell'ultimo partecipanti ai vari punti di ristoro. I rifiuti sono stati raccolti in bidoni differenziati. Gli atleti hanno così preservato un territorio di grande pregio naturalistico e paesaggistico come quello della costiera sorrentina e di Massa Lubrense.

Tutte le attenzioni ora dell’organizzatore Napoli Running Asd da oggi in poi sono già per la Napoli City Half Marathon del prossimo 23 febbraio 2020, terza mezza maratona italiana per numero di partecipanti e insignita dei prestigiosi riconoscimenti internazionali Bronze Label World Athletics e Five Stars European Athletics.

IN BICI NEL NOME DI PANTANI - Alla Sorrento Positano nel nome di Marco Pantani. Sono nove moschettieri stabiesi: Alfonso Amato il presidente. Poi il capitano Ernesto Civile. E ancora Castello Esposito, Francesco Matrone, Raffaele Cavallarin, Gianluigi Di Martino, Gino Chierchia, Alfonso Ricci, Catello Cascone. Chilometri e chilometri percorsi in giro per l'Italia onorando il pirata, lo striscione che ricorda Pantani gira l'Italia, da Cesenatico a Baselice, da Stabia al Cilento. A Sorrento in veste di apripista con l'ennesima divisa ufficiale. "Tutti nel nome di Marco Pantani".

HANNO DETTO:

Giuseppe Cuomo (Sindaco di Sorrento) - "E' stato un grande successo per il territorio. Siamo consapevoli di vivere in un posto meraviglioso e attraverso lo sport cerchiamo di promuoverlo. Questa è una occasione d'oro che abbiamo accolto da un po' di anni. Spero che gli atleti possano tornare a casa con un ricordo positivo di Sorrento, di Positano, di tutta la penisola sorrentina. Ora bisogna alzare sempre l'asticella, cercare di attirare sempre più atleti per fare dell'inizio di dicembre un volano del turismo della costiera".

Umberto De Gregorio (presidente EAV) –  Da parte di Napoli Running Asd è arrivata in regalo sul palco premiazioni una torta con il treno della Circumvesuviana per festeggiare i 130 dell’EAV, un momento di gioia e condivisione di un grande traguardo. “La Circumvesuviana è legata al territorio della penisola sorrentina ed è impegnata a migliorare il proprio servizio ridando prestigio a una antica ferrovia che vive ancora un momento difficile. Vogliamo correre e simbolicamente festeggiare qui i 130 anni di storia (#130eav l’hashtag ufficiale) ci è sembrato giusto e a favore della collettività della penisola sorrentina. Abbiamo due miliardi di investimenti in corso. Il problema è realizzarli. Oggi la burocrazia ci frena, siamo molto ottimisti. Abbiamo le assunzioni in corso, abbiamo tutte le carte in regola per avere una EAV che cambi radicalmente il volto nei prossimi anni”.

Valeria De Sieno (Consigliere delegato Mostra d'Oltremare) - "Raccolgo il testimone da Sorrento dando l'appuntamento alla mezza maratona alla Mostra d'Oltremare del 23 febbraio 2020. Noi campani viviamo in un territorio fantastico. L'idea di creare delle sinergie insieme è una idea vincente e gli amministratori che gestiscono delle aziende pubbliche devono avere questo obiettivo. Creare sinergie affinché tutto possa funzionare meglio per il territorio e per i nostri cittadini. La Mostra d'Oltremare è tante cose, un centro di business importante che deve essere rilanciato per essere un punto di riferimento europeo, testa di ponte per gli altri paesi internazionali".

Carlo Capalbo (Presidente Napoli Running) – “Sono molto soddisfatto di questa Sorrento Positano 2019. Il 53% in più di partecipanti, alta professionalità di tutto lo staff lavorativo e dei volontari, alcuni giovanissimi. Il pubblico caloroso sul traguardo. Finalmente la Campania e la provincia di Napoli sono all’attenzione del mondo della corsa con una gara di alto livello. Questo è solo un punto di partenza, possiamo fare grandi cose in futuro”.


Per restare aggiornato su tutte le iniziative di Napoli Running seguici su IG e Facebook

hashtags ufficiali #napolirunning #napolihalf #sorrentopositanoraces

Informazioni: www.napolirunning.com

Contatti: expo@napolirunning.com - info@napolirunning.com

CLASSIFICHE TDSLIVE

Foto by Outkore Service